mercoledì 28 aprile 2010 12:00 < Indietro

Vulcano Islanda: Compagnon, riconoscere rimborso a passeggeri

Ma anche danni economici subiti da cai

"Il Governo non ha chiarito se le decisioni drastiche che hanno comportato la cancellazione di centinaia di voli 'da' e 'verso' l'Italia siano state giuste o no. Di sicuro, a livello europeo il coordinamento delle operazioni è stato confusionario. Un po' di autonomia del nostro Paese, rispetto all'emergenza provocata dall'eruzione del vulcano islandese, non avrebbe guastato. Ciò avrebbe consentito infatti di dare risposte certe ai passeggeri, ai quali vanno riconosciuti i disagi subiti e il conseguente diritto al rimborso". Lo ha dichiarato in Aula il deputato dell'Unione di Centro Angelo Compagnon, componente della Commissione Trasporti della Camera, dopo l'informativa resa dal Ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, sulla nube sprigionata nei giorni scorsi dall'eruzione di un vulcano in Islanda. "In altre occasioni – ha sottolineato l'esponente centrista - non abbiamo risparmiato critiche a Cai per i disservizi, ma oggi è doveroso riconoscere al vettore nazionale un comportamento responsabile rispetto all’emergenza e pertanto anche le necessarie compensazioni ".

X