venerdì 03 agosto 2012 01:39 < Indietro

Udine: Compagnon, sviluppo, tutela beni architettonici e rispetto tradizioni

Interrogazione al Ministro dei beni e attività culturali su operato Soprintendenza FVG beni architettonici

“Velocizzare i provvedimenti autorizzativi pendenti, tutelare le istanze delle molteplici attività imprenditoriali e commerciali, salvaguardare i beni architettonici del centro storico della città e rispettare le tradizioni della cultura locale. Nell’attuale momento di crisi, questi dovrebbero essere gli impegni di tutti gli attori: soprintendenza, amministrazioni e categorie imprenditoriali”. Lo dichiara il deputato centrista Angelo Compagnon che, a proposito delle recenti dichiarazioni della Soprintendente regionale per i beni architettonici, ha presentato un’interrogazione al governo dove chiede delle verifiche sulla tempistica di evasione delle pratiche pendenti alla Soprintendenza, nonché, nel pieno rispetto delle diverse prerogative, un intervento finalizzato ad un maggior rispetto di consolidate tradizioni locali, evitando i protagonismi”.

“Il ritardo con il quale giungono le risposte dalla Soprintendenza crea un grave danno economico alle amministrazioni comunali e alle iniziative private, quale elemento fondamentale dell’economia locale. Ritengo inoltre che” – sottolinea l’esponente centrista – “ogni determinazione che coinvolga una comunità ed un territorio dovrebbe essere adottata partendo da una profonda conoscenza della storia e delle abitudini locali, delle sue tradizioni e della sua cultura, ove il “folclore” può rappresentarne spesso una rispettabile espressione”.

X