martedì 07 agosto 2012 11:55 < Indietro

SPENDING REVIEW: COMPAGNON, BENE OK A ODG SU TUTELA LINGUA FRIULANA E INSIEL FVG

"Esprimo soddisfazione per l’accoglimento del mio ordine del giorno che impegna il governo a valutare l'opportunità di tutelare tutte le comunità linguistiche di antico insediamento come il friulano. Nella spending review è inserita norma che ridimensiona il numero dei dirigenti scolastici assegnati in aree geografiche caratterizzate da specificità linguistica prefigurando così una disparità tra lingue minoritarie. Il timore è che si vada verso una tutela a due velocità, con lingue minoritarie di serie A, come il tedesco, lo sloveno e il francese, e altre di serie B quando è peraltro in corso di ratifica la Carta europea delle lingue regionali e minoritarie che rafforza il principio di riconoscimento e salvaguardia delle minoranze linguistiche. Accogliendo questo odg il governo ha invece dimostrato di avere a cuore la tutela di tutte le minoranze linguistiche così come sancito dalla nostra Costituzione". Lo dichiara il deputato dell'Udc Angelo Compagnon, primo firmatario di un ordine del giorno al decreto sulla spending review a tutela di tutte le lingue minoritarie.
Nel corso dell'esame, il Governo ha anche accolto un ordine del giorno presentato da Gottardo, Contento, Compagnon, Di Centa, Rosato, Strizzolo e Fedriga, in merito al riconoscimento di Insiel spa della Regione Friuli Venezia Giulia. L'odg impegna il Governo a considerare Insiel spa tra quelle cui si applicano le deroghe previste dal comma 3 dell'art.4 per le societa' che svolgono servizi di interesse generale ed a completare, inoltre, presso il Ministero dell'Economia l'analisi delle societa' in-house esistenti con il coinvolgimento della Regione Fvg, per il varo di un provvedimento organico di riconoscimento delle funzioni di Insiel Spa, ai fini degli obiettivi fissati dalla Spending Review
X