martedì 13 luglio 2010 01:14 < Indietro

Tv digitale: Compagnon, Agcom viola diritti delle emittenti locali FVG

Governo intervenga anche su problemi copertura segnale o sarà fallimento

Il digitale terrestre dovrebbe rappresentare un passaggio cruciale dal vecchio al nuovo modo di fare e vedere la televisione. Tradirne i presupposti fondamentali, ossia maggiore tecnologia a vantaggio degli utenti e garanzia di pluralismo, significa decretarne il fallimento già in partenza. Finora è ciò che purtroppo si sta verificando in Friuli Venezia-Giulia e nel Nord-Est per responsabilità riconducibili all'Agcom. Il Piano nazionale di assegnazione delle frequenze televisive, sebbene la legge riservi almeno un terzo dei programmi irradiabili all'emittenza televisiva locale, viola infatti la normativa escludendo le emittenti locali dalla digitalizzazione del territorio, lasciando loro le frequenze assegnate agli Stati frontalieri adriatici: Slovenia e Croazia. Il Governo solleciti l’Authority affinché vengano rispettati i diritti delle emittenti locali del Friuli Venezia-Giulia prima che la conversione del segnale dall'analogico al digitale, prevista per il prossimo 15 ottobre, diventi definitiva". Lo dichiara il deputato dell'Unione di Centro Angelo Compagnon, componente della commissione Trasporti e telecomunicazioni della Camera, che in proposito ha presentato un'interrogazione al ministro per lo Sviluppo economico (ad interim). "Sull'assegnazione delle frequenze - sottolinea l'esponente centrista - occorrono scelte coerenti sia con la legislazione italiane che internazionale. Finora non c'è stata la necessaria gradualità, né il coinvolgimento del tessuto televisivo locale che, peraltro, rischia un’esiziale crisi economico-occupazionale. A completare il quadro è il problema della scarsa ricezione del segnale televisivo, già oggi segnalato da migliaia di famiglie residenti nelle aree di montagna del Friuli Venezia-Giulia, che potrebbe addirittura peggiorare se la copertura del segnale televisivo in digitale terrestre non fosse totale ed effettiva. La situazione è oggettivamente grave, un intervento urgente da parte dell'Esecutivo si rende dunque quanto mai necessario visti anche i tempi stretti che ci separano dallo switch-off"

X