giovedì 23 settembre 2010 01:27 < Indietro

PMI: Compagnon, novità normative le penalizzano

Colpite anche imprese Nord-Est sane e corrette

"Il Piano straordinario contro le mafie approvato poche settimane fa e' un sacrosanto segnale di contrasto da parte dello Stato
nei confronti della criminalità organizzata, del sommerso e del lavoro nero. Alcune regole in esso contenute stanno tuttavia causando notevoli ripercussioni sulle imprese appaltatrici, subappaltatrici e subcontraenti di lavori, forniture e servizi pubblici. Imporre per i pagamenti il ricorso al solo bonifico, attraverso un conto corrente bancario o postale dedicato a tutte le transazioni per i rapporti con la Pubblica amministrazione, sta costringendo le imprese a sostenere costi organizzativi e gestionali aggiuntivi, peraltro in un periodo di crisi produttiva e occupazionale tutt'altro che superata; vietare l'uso del contante anche per le più comuni spese quotidiane da una parte e, dall'altra, fissare in 500 euro il totale delle spese giornaliere pagabili con altro strumento finanziario, significa sparare nel mucchio colpendo anche le imprese sane, serie e corrette. Ecco perché chiedo al Governo di riflettere sull'opportunità di mitigare alcuni punti di una legge buona nel complesso ma per certi aspetti paradossalmente penalizzante per tutto il tessuto produttivo, specie per le pmi del Nord-Est e di quelle del comparto edilizio". Lo dichiara il deputato dell'Unione di Centro Angelo Compagnon, che in proposito ha presentato un'interrogazione ai Ministri dell'Interno e della Giustizia.
"Ridare alle piccole e medie imprese la possibilità di utilizzare determinati effetti bancari per i pagamenti, come Rid, Riba o tratte, - suggerisce l'esponente centrista - alleggerirebbe il carico burocratico, che comporta costi notevoli, garantendo comunque la tracciabilità, che é sinonimo di trasparenza. Per la stessa ragione, si dovrebbe anche fissare una soglia minima d’appalto al di sotto della quale le imprese possano utilizzare i conti correnti aziendali per le loro transazioni, senza restrizione nelle procedure di pagamento, che dovranno riportare il codice identificativo Cup".
X