mercoledì 23 marzo 2011 03:01 < Indietro

Governo:Compagnon, grave mancata nomina Ministro politiche comunitarie

E' emblema della debolezza della maggioranza
"Ribadiamo per l'ennesima volta la nostra preoccupazione per l'assenza di un ministro per le politiche europee nella compagine di governo. Il fatto che il presidente del Consiglio continui ad accentrare e concentrare il potere su di sé è emblematico della debolezza politica della maggioranza". Lo ha affermato il deputato Udc Angelo Compagnon durante la discussione in Aula sulle Norme generali per la partecipazione dell’Italia alla formazione e all’attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea. "L'importanza delle politiche europee - ha sottolineato l'esponente centrista - è sempre più crescente per i paesi membri. Specie in un momento di crisi degli equilibri internazionali, la mancata nomina del ministro per le politiche europee pone dunque il nostro Paese a forti rischi, in primis economici, nei confronti dei nostri partner dell'Ue".
X