giovedì 19 maggio 2011 02:00 < Indietro

Pirati: Compagnon, Governo chiarisca su sorte italiani rapiti

Uno dei sequestrati é di Trieste
"Il governo chiarisca sullo stato di salute dei cinque connazionali rapiti circa tre mesi fa al largo del Golfo di Aden e sui tempi per la loro liberazione". Lo chiede il deputato Udc Angelo Compagnon che sottolinea al ministro Frattini, in un'interrogazione, come le famiglie degli italiani rapiti (uno di Trieste, uno di Gaeta e tre di Napoli) mentre erano a bordo della petroliera italiana 'Savina Caylyn' "ricevano ormai da troppo tempo solo laconiche e vaghe rassicurazioni dall’unità di crisi della Farnesina. Vorrei ricordare al governo - aggiunge l'esponente centrista - che meno di due anni fa il Parlamento ha approvato una legge per il contrasto alla pirateria navale. Il provvedimento assicura, in linea con le decisioni adottate in sede comunitaria, la piena operatività delle nostre unità navali per il contrasto e la repressione del fenomeno. Chiedo quindi con forza all'esecutivo un'azione chiara e concreta. E' anche in momenti come questi che si misura la serietà di un governo nazionale nella tutela dei propri cittadini".
X