giovedì 29 aprile 2010 12:00 < Indietro

Dl incentivi: Compagnon, piccoli risparmiatori Alitalia abbandonati a loro destino

Proposta di rimborsa ritenuta 'inammissibile'

"Ancora una volta il Governo abbandona i piccoli risparmiatori Alitalia al loro destino. Ritenere inammissibile il nostro emendamento al decreto Incentivi, che prevedeva il rimborso per gli obbligazionisti e i piccoli azionisti della ex compagnia di bandiera, fa parte di un copione già visto. La stessa sorte era toccata appena due mesi fa ad una nostra iniziativa identica proposta in fase di approvazione del decreto Milleproroghe. Non comprendiamo perché Governo e maggioranza inseriscano sempre di tutto e di più nei vari decreti omnibus e nelle leggi finanziarie tranne i risarcimenti ai piccoli risparmiatori Alitalia". Lo dichiara il deputato dell'Unione di Centro Angelo Compagnon, componente della Commissione Trasporti della Camera, primo firmatario dell'emendamento Udc al Dl Incentivi, che proponeva il rimborso agli obbligazionisti e ai piccoli azionisti di Alitalia, ritenuto inammissibile. "Su questo fronte - sottolinea l'esponente centrista - l'Unione di Centro continuerà in ogni caso ad incalzare l'Esecutivo in Parlamento. Cogliamo tuttavia l'occasione per ricordare per l'ennesima volta al Presidente del Consiglio le sue stesse parole di rassicurazione espresse nell'estate del 2008, durante le fasi più concitate dell'operazione Cai, secondo le quali nessun risparmiatore avrebbe perso un euro con Alitalia".

X