venerdì 16 settembre 2011 12:33 < Indietro

Pirateria: Compagnon, Frattini ascolti SOS italiani

Triestino Eugenio Bon non sente più le gambe

"Se il governo non vuole ascoltare il Parlamento, ascolti almeno l's.o.s. agghiacciante dei nostri connazionali rapiti dai pirati ormai sette mesi fa al largo del Golfo di Aden. Uno di loro, il triestino Eugenio Bon, non sente più le gambe. Stando a quanto riferito dal padre, tutto il gruppo sarebbe addirittura soggetto a torture. La situazione è gravissima e come tale richiede azioni immediate e concrete che evidentemente devono andare oltre il perimetro della diplomazia. Il ministro Frattini faccia presto o avrà sulla coscienza il peso di una vicenda durata troppo tempo e che da un momento all'altro rischia davvero di diventare una tragedia".

X