giovedì 20 settembre 2012 08:19 < Indietro

Interrogazione 5-07956 in Commissione trasporti al Ministro dello sviluupo economico sulla chiusura dell'ufficio postale di Sanguarzo (UD)

COMPAGNON. - Al Ministro dello sviluppo economico. Per sapere - premesso che:

il piano di razionalizzazione di Poste Italiane S.p.A. nella provincia di Udine prevede la prossima chiusura dello sportello nella frazione di Sanguarzo del comune di Cividale del Friuli; tale piano - che sta sollevato vivaci proteste e comprensibile preoccupazione nella cittadinanza, in particolare anziana, soprattutto con riguardo al pagamento delle pensioni - è destinata a creare indescrivibili ed insuperabili disagi, anche in considerazione del fatto che l'ufficio postale in oggetto serve il bacino di utenza dei centri abitati dell'intera Valle del Natisone e conta un elevato ed articolato numero di operazioni che ne fanno il primo ufficio postale del territorio per produttività;

la paventata chiusura dell'ufficio postale di Sanguarzo rappresenta l'ennesima decisione incongrua della direzione di Poste italiane spa, dal momento che tale sportello è, peraltro, da considerarsi come «external» a Cividale, ovvero uno sportello del comune localizzato in altro sito, al fine di facilitare l'accesso e il disbrigo della sede cividalese -:

nell'ambito della propria competenza, quali interventi intenda mettere in atto nei confronti di Poste italiane spa, affinché venga scongiurato il rischio che l'ufficio postale di Sanguarzo sia interessato da chiusure e che venga, comunque, assicurato ai cittadini il diritto ad usufruire del servizio universale postale.

19 settembre 2012

(5-07956)

X