martedì 16 ottobre 2012 08:10 < Indietro

Dichiarazione di voto favorevole alla ratifica dell'accordo Italia-USA per la prevenzione della criminalità. A.C.5418

COMPAGNON. Signor Presidente, evidentemente tutte le ratifiche sono importanti, perché impegnano il nostro Governo e quindi il Parlamento con tanti Paesi nel mondo ed è auspicabile anche che si vada avanti con quelli con i quali non abbiamo grandi rapporti. Ma certamente questa, che è anche abbastanza semplice, è una delle più importanti, perché non è una ratifica di qualcosa di nuovo e di diverso, ma è un perfezionamento, un approfondimento, un miglioramento di rapporti che già esistono e sono molto buoni fra le due polizie, nazionale e statunitense. In effetti si concentrano sulle nuove tecnologie. Dico questo per dire che c'è necessità che si continui su questa strada dato che le nuove tecnologie riguardano evidentemente i sistemi di identificazione tramite le impronte digitali oppure anche poter entrare negli schedari sui profili del DNA. Pensiamo al delitto atroce di questa estate commesso a Lignano Sabbiadoro, risolto in pochissimo tempo grazie, certamente, alla capacità degli investigatori, e dei carabinieri in particolare, che sono riusciti a risalire, nonostante queste persone fossero straniere, al loro di DNA. Pertanto ritengo che ratifiche come questa siano da approvare senza nemmeno discutere, e soprattutto che ci possa essere la continuazione in questo rapporto tra le polizie, al fine di migliorare e andare oltre quello che è il rapporto fra Italia e Stati Uniti. Infatti, sottolineo - e concludo, signor Presidente, dichiarando il voto favorevole dell'UdC - che con altri Paesi purtroppo, anche del centroamerica, dove ci sono dei contenziosi non da poco, non esistono provvedimenti così precisi nel rapporto fra le due polizie.

X