mercoledì 14 ottobre 2009 10:10 < Indietro

Dichiarazione di voto finale sul Disegno di legge di ratifica: Accordo sui trasporti aerei tra la Comunità europea e gli Stati membri e gli Stati Uniti d´America - (A.C. 2721);

COMPAGNON: Signor Presidente, l'Accordo sul trasporto aereo tra la Comunità europea e gli Stati membri, da una parte, e gli Stati Uniti d'America, dall'altra, concluso il 30 aprile 2007, riveste un significato molto importante, oltre ad aprire gradualmente i rispettivi mercati del trasporto aereo realizzando in prospettiva il mercato unico tanto auspicato. L'Accordo prevede l'allineamento delle relazioni tra gli Usa e i vari Stati membri soprattutto rispetto ad alcuni elementi di base della legislazione comunitaria, come ad esempio la sicurezza dei voli - elemento sicuramente prioritario - la tutela della concorrenza, la gestione del traffico aereo e la tutela degli utenti e dell'ambiente. Va sottolineato come anche l'Accordo potrà favorire la cooperazione tra le autorità competenti dell'Unione europea e quelle degli Stati Uniti soprattutto - come dicevo - nel settore della sicurezza aerea. L'Accordo consentirà anche alle compagnie aeree europee e statunitensi di volare da ogni città dell'Unione europea agli Stati Uniti e viceversa; soprattutto di operare senza restrizioni sul numero di voli, sugli aeromobili usati o sulle rotte scelte, includendo diritti illimitati di sorvolo dal territorio degli Usa e della UE verso punti in Paesi terzi; di definire liberamente le tariffe applicabili e di rientrare in accordi di collaborazione tra compagnie, inclusi gli accordi di condivisione del volo e di noleggio con equipaggio. Come già detto però, l'aspetto più importante o uno degli aspetti più importanti dell'Accordo politico ed economico è quello finalizzato alla realizzazione di un mercato unico del trasporto aereo.
Nel dichiarare il voto favorevole a nome dell'Unione di Centro, auspico e mi auguro che anche l'Accordo in esame possa aiutare in qualche modo a migliorare la situazione dei trasporti aerei interni nazionali, che vengono fatti quasi totalmente attraverso la nostra compagnia di bandiera o quasi di bandiera che, come sappiamo tutti perché lo vediamo sulla nostra pelle ogni giorno, funzionano sempre meno e sempre peggio.

X