giovedì 08 aprile 2010 10:04 < Indietro

Dichiarazione di voto finale del Disegno di legge di ratifica del Protocollo all´Accordo con il Governo della Repubblica di Malta per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali

COMPAGNON: Signor Presidente, dichiaro il voto favorevole del gruppo dell'Unione di Centro anche su questo disegno di legge di ratifica che riguarda, come è già stato ricordato, l'Accordo fra Italia e Malta e che mira ad evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e soprattutto a prevenire le evasioni fiscali; rappresenta quindi un tema molto delicato. Diversamente dalla ratifica che abbiamo esaminato precedentemente, questo Protocollo è stato fatto nel marzo del 2009, pertanto qui abbiamo già in parte risposto all'anomalia presente nelle ratifiche che solitamente arrivano con molti anni di ritardo. Lo scopo principale di questo Protocollo è quello di emendare l'articolo 25 dell'Accordo italo-maltese, consentendo di intensificare la cooperazione amministrativa ai fini della lotta all'evasione fiscale e soprattutto del superamento dell'opposizione del segreto bancario. Tutto ciò è fondamentale ed è importante che questa intesa favorisca la disapplicazione di alcuni incentivi alla costituzione di nuove attività sul territorio maltese, che evidentemente vengono meno soprattutto nel momento in cui anche Malta è indirizzata verso l'integrazione europea, cui consegue anche l'inserimento nella white list auspicata a livello internazionale ed europeo.
Per queste motivazioni - e senza entrare nel merito dell'articolato del Protocollo - la posizione dell'Unione di Centro è per l'espressione di un voto favorevole considerando, oltretutto, che questo Protocollo non prevede nemmeno la necessità di una copertura finanziaria alla quale, con molta preoccupazione, avevo fatto riferimento in ordine alla ratifica precedente (Applausi dei deputati del gruppo Unione di Centro).

X