martedì 20 dicembre 2011 14:12 < Indietro

Intervenuto in Aula per dichiarazione di voto favorevole sul ddl di ratifica ed esecuzione dell'Accordo di sede tra la Repubblica italiana e la Fondazione europea per la formazione professionale (AC 4710)

COMPAGNON. Signor Presidente, intervengo su questa ratifica ed esecuzione dell'Accordo di sede tra la nostra Repubblica e la Fondazione europea per la formazione professionale, fatto a Torino il 22 gennaio 2010; vorrei prima di tutto far notare che le ratifiche finalmente si portano in Parlamento nei tempi previsti, mentre, in passato, abbiamo purtroppo riscontrato distanze di anni prima di ratificare i Trattati. La Fondazione svolge la funzione di formazione, analisi, consulenza e sostegno ai programmi di assistenza dell'Unione europea in materia di sviluppo del capitale umano, allo scopo di aiutare i Paesi a sfruttare il potenziale delle proprie risorse umane mediante la riforma dei sistemi di istruzione e soprattutto formazione e mercato del lavoro. Ricordiamo che la Fondazione ha iniziato la propria attività nei Paesi allora candidati all'adesione all'Unione europea, per poi estendersi ai Paesi dell'Europa orientale e dell'Asia nel 1994, poi del Mediterraneo nel 1998 e dei Balcani occidentali nel 2000.
Sostanzialmente si tratta di una Fondazione che ha un bilancio autonomo. Come si evidenzia nel preambolo e nei quindici articoli dell'Accordo in esame, l'Italia principalmente riconosce alla Fondazione la personalità giuridica, inclusa la capacità di stipulare contratti, acquistare e cedere beni mobili e immobili e stare in giudizio; si rivede il ruolo del direttore e si disciplinano i beni e gli archivi della Fondazione. In conclusione, desidero sottolineare due aspetti: la sede di questa Fondazione è a Torino, e questo va bene per il nostro Paese e il provvedimento, a nostro avviso, così come è articolato, anche se nel mio esame sono andato velocemente, contribuisce ad accrescere il prestigio del nostro Paese che già ospita altre rilevanti agenzie oltre, come ho già detto prima, ad avere a Torino la sede della medesima Fondazione. Per tali considerazioni, il gruppo dell'Unione di Centro per il Terzo Polo esprime voto favorevole.

X