< Indietro

Dichiarazione di voto sulle mozioni 1-01078 e 1-01121 concernenti iniziative in materia di gestione del servizio pubblico di navigazione sui laghi prealpini

Tale disponibilità dell'Esecutivo è tuttavia condizionata all'impegno delle amministrazioni regionali interessate ad avviare una revisione ed armonizzazione delle rispettive discipline, in modo tale da rendere possibile un accordo volto al risanamento tecnico ed economico della gestione, propedeutico ad un modello più efficiente ed efficace ed aperto all'ingresso dei privati.
D'altronde che il Governo avesse ben presente le esigenze e le problematiche del servizio è dimostrato dal fatto che nel decreto sviluppo ha ripristinato i 6 milioni di euro, rispetto ai 13 che erano stati tagliati.
Vorrei inoltre sottolineare l'importanza di questa forma di trasporto, che garantisce ogni anno la mobilità di 9 milioni di utenti con 700 mila veicoli e con 96 navi e che dà lavoro a circa 700 dipendenti, dei quali quasi 550 a tempo indeterminato.
Concludo dicendo che la tipologia del trasporto risulta peraltro strategica per la riduzione dell'impatto ambientale, con il decongestionamento del traffico merci su gomma, con le positive ricadute nelle zone di alto pregio turistico, come sono appunto quelle del lago di Garda, del lago Maggiore e del lago di Como, ed infine perché la navigazione su questi laghi è spesso utilizzata per gli spostamenti di chi vive e lavora nei paesi rivieraschi.
Per questi motivi credo che la presente mozione, che ha trovato gli intenti trasversali di tutta l'Aula, possa, non solo trovare il voto favorevole, ma conseguentemente possa portare ai risultati sperati.

X