< Indietro

Dichiarazione di voto favorevole alla ratifica degli emendamenti alla Costituzione dell'Organizzazione int.le per le migrazioni. A.C.5420

Tuttavia, se notiamo che è stata sottoscritta a Ginevra il 24 novembre 1998 ci rendiamo conto che, forse, questi emendamenti saranno stati intesi come utili ma nessuno ha fatto pressione affinché venissero ratificati, e noi sappiamo che, qualunque trattato, fino a quando non è ratificato, non entra in vigore. L'aspetto più negativo, secondo me, è appunto questa difficoltà a creare le condizioni di un miglioramento dei trattati - qualunque essi siano - ma poi non ratificarli se non a distanza di anni, quindi vanificando anche quella che era stata la buona intenzione e magari venendo superati dagli avvenimenti, che sappiamo muoversi a velocità vertiginose. Questi emendamenti, peraltro, propongono modifiche che riguardano lo status dei Paesi membri, l'esercizio del diritto di voto, nonché la proposta di far votare gli Stati in arretrato con i pagamenti, e vedo che Stati con arretrati nei pagamenti sono presenti un po' in tutto il mondo: forse è per questo motivo che non si è voluto ratificarli. In ogni caso, credo che la valenza dell'OIM sia sempre valida ed attuale, considerato il flusso di migranti e le difficoltà dei Paesi in via di sviluppo, che ne sono purtroppo i principali fruitori - mi si passi questo termine -, nonché la massa di persone, senza pensare ai capitali. Credo che tutto ciò sia veramente da guardare con attenzione. Quindi, emendare per migliorare, ma ratificare in tempi stretti. Per quanto riguarda l'UdC preannunzio il voto favorevole su questo disegno di legge di ratifica.

X