mercoledì 20 giugno 2012 02:11 < Indietro

2 Odg nn. 27 e 22 al decreto-legge sulla protezione civile (accolti dal Governo)

Conversione in legge del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, recante disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile. (C. 5203-A)

La Camera,

premesso che: appurata la necessità di un miglior coordinamento di tutte le forze su base nazionale in casi di emergenza;

acclarata l'efficacia per il passato delle azioni di soccorso e di intervento sul territorio nazionale coordinate dai livelli regionali;

fatto salvo il coordinamento per le emergenze da parte delle Prefetture;

impegna il Governo

laddove il sistema di protezione civile regionale si è dimostrato efficace e tempestivo nelle pregresse esperienze emergenziali, a far sì che le regioni possano svolgere efficacemente le funzioni di cui all’art. 108, comma 1 lettera a) del decreto legislativo n. 112 del 1998.

Decreto Legislativo 112/98,

9/5203/27 Compagnon, Contento (Accolto dal Governo)

La Camera,

premesso che:

nel «Primo programma delle opere 443 (cosiddetta «Legge strategiche», di cui alla legge 21 dicembre 2001, n. Obiettivo»), approvato dal C.I.P.E., tra le «infrastrutture pubbliche e private e gli insediamenti strategici e di preminente interesse nazionale, da realizzare per la modernizzazione e lo sviluppo del Paese», è compreso il «completamento 5», del quale costituisce parte integrante del corridoio stradale n. l'ampliamento dell'asse autostradale denominato «A4», tramite la realizzazione della terza corsia;

la nomina del Commissario delegato, conseguente alla dichiarazione dello stato di emergenza determinatosi nel settore del traffico e della mobilità dell'asse autostradale in questione, ha consentito di vedere realizzati i piani per la sicurezza autostradale, il potenziamento della barriera terminale dell'autostrada A4 del Lisert nonché di registrare l'avanzamento delle fasi di esecuzione dei lavori relativi al raccordo Villesse-Gorizia ed al primo lotto nel tratto Quarto D'Altino-San Donà di Piave e delle fasi ulteriori relative alla progettazione e alla esecuzione dei lavori di altri lotti,

impegna il Governo

ad adottare tutte le iniziative necessarie per evitare che la scadenza dei termini di legge al 31 dicembre 2012 relativa al commissariamento, possa pregiudicare la sollecita realizzazione dell'opera ed il piano finanziario che la supporta.

9/5203/22 Contento, Gottardo, Monai, Compagnon.

X